Attività

“Salviamo l’Orso ONLUS” vince il bando “Ambiente al Centro”.

Gli incendi dolosi che l’estate scorsa hanno distrutto angoli meravigliosi dell’Abruzzo, e in particolare del Parco Nazionale della Majella, non hanno ancora un responsabile, e forse mai lo avranno.

Tuttavia, talmente forte è stato lo shock che i membri di Abrussels (associazione degli abruzzesi a Bruxelles) hanno raccolto dei fondi e organizzato un bando per finanziare un’iniziativa concreta che mettesse “l’ambiente al centro”.

Dopo una attenta selezione dei progetti pervenuti, il bando è stato vinto dalla ONLUS “Salviamo l’orso”, con sede a Montesilvano, che ha presentato il progetto dal titolo “Api in azione per l’orso marsicano”. La finalità principale del progetto a cui verranno attribuiti 1.550 euro, è il recupero ambientale di una parte dei versanti del monte Morrone, nel territorio di Pratola Peligna, colpiti dagli incendi dolosi dell’estate 2017. Per ottenere questo risultato, l’associazione “Salviamo l’orso” ricostruirà parte della biocenosi vegetale del luogo necessaria a ripristinare i corridoi naturali usati dall’orso marsicano.

In pratica verranno posizionate delle arnie con famiglie di api italiane nei pressi delle aeree da riqualificare per migliorare i processi di impollinazione. L’introduzione di insetti impollinatori sono fondamentali per l’equilibrio degli ecosistemi e il benessere delle specie che li compongono, incluse le comunità umane. Saranno poi svolte attività didattiche sul campo che coinvolgeranno gli studenti di Pratola Peligna e attività di divulgazione per sensibilizzare le persone sui rischi degli incendi sia dal punto di vista eco-sistemico che sulla salute umana. In ultimo verrà anche realizzato un video il cui focus sarà il rafforzamento del senso di appartenenza di una comunità a una determinata area geografica.

Il Presidente di Abrussels, Claudio Vernarelli, ricorda che “sebbene il contributo messo a disposizione in collaborazione con le associazioni “Abruzzo du Centre & Borinage” e “VZW Abruzzesi del Limburgo sia simbolico, questo è un segnale di vicinanza, concreto e forte, di tutta la comunità abruzzese residente a Bruxelles ed in Belgio”. “Questi fondi – continua Claudio Vernarelli – sono stati raccolti grazie ad attività di puro volontariato dei soci che si sono impegnati con diverse iniziative e che, all’unanimità, hanno deciso di finanziare un progetto di alto valore ecologico e di lotta al criminale disegno di distruzione del nostro patrimonio naturale”.

Per ulteriori informazioni contattateci alla mail info@abrussels.com

Abrussels

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *